Quali sono gli effetti indesiderati del CBD?

 

La buona notizia è che gli effetti indesiderati che possono essere percepiti dopo aver assunto del CBD non comportano rischi per la salute. Si parla più di fastidi passeggeri:  

  • Sonnolenza e affaticamento;
  • Insonnia;
  • Secchezza boccale;
  • Emicrania;
  • Abbassamento della pressione sanguigna;
  • Vertigini;
  • Variazioni dell'appetito.

 

Come può la stessa molecola causare sonnolenza in qualcuno e insonnia in qualcun altro? La risposta è abbastanza semplice. Non tutti hanno la stessa quantità di recettori CB1 e CB2 nell'organismo, non reagiamo quindi tutti allo stesso modo.  

Per evitare di percepire gli effetti secondari dovuti all’uso di cannabidiolo, consigliamo ai nostri clienti di cominciare con una piccola dose di CBD (per esempio, una mezza pipetta di olio 5%) e aspettare qualche giorno prima di aumentare progressivamente la dose se il nostro corpo reagisce bene.  

Per saperne di più sugli puoi leggere la nostra Guida del CBD.

 

Il cannabidiolo è sicuro per tutti?

 

**Il CBD è una molecola sicura per la salute ed efficace nella lotta allo stress. Nonostante gli effetti indesiderati sono rari e senza conseguenze, il cannabidiolo è sconsigliato a:  

  • Donne in gravidanza o in allattamento;
  • Minori (salvo in caso di epilessia giovanile, seguendo un trattamento prescritto dal personale medico);
  • Persone che seguono trattamenti anticoagulanti;
  • Persone che assumono antidepressivi.  

Se sei una persona considerata a rischio, o se segui un trattamento medico, discuti innanzitutto con il tuo medico della possibilità di assumere del CBD prima di testare questa molecola.